La costruzione di un nuovo garage o le ore di lavoro straordinario trascorse al PC sono spesso seguite da dolori nella zona del gomito. I muscoli shanno subito un sovraccarico e i tendini infiammati si ribellano. Se si ascolta il proprio corpo e ci si prende cura della zona dolorante, il dolore si attenua rapidamente. Troppo spesso però i segnali vengono ignorati e nulla cambia nella nostra routine. Nei contenuti che seguono ti spieghiamo cosa succede al tuo gomito quando è sotto sforzo e quali conseguenze può avere se ignorate i sintomi. Allo stesso tempo ti forniremo preziosi consigli su cosa fare per tornare a sentirti pienamente in forma.

Il tuo team di esperti Bauerfeind

TROVA RIVENDITORE

Chiedi consiglio in negozio!
Trova subito il rivenditore più vicino a te.

Il 90% delle persone colpite dalla patologia del gomito del tennista svolgono un lavoro manuale o sono musicisti o utilizzano abitualmente il computer. I giocatori di tennis rappresentano solo una piccola percentuale.


Il tutore per il gomito assicura stabilità e controllo all’articolazione senza limitarne il movimento.


Dirk Nowitzki
Star del basket e testimonial del marchio Bauerfeind nel mondo

Domande ricorrenti sulle patologie del gomito

I tutori Bauerfeind per le patologie del gomito sono disponibili presso negozi qualificati come sanitarie, ortopedie e alcune farmacie specializzate. Ricorda che il tutore per il gomito è un dispositivo medico che ha lo scopo di prevenire o contrastare attivamente il dolore e di consentire un corretto recupero funzionale. I tutori Bauerfeind presentano un tessuto speciale che esercita una leggera compressione alternata durante il movimento; in questo modo il tutore esercita un massaggio mirato che stimola la circolazione sanguigna, migliora la propriocezione e, di conseguenza, favorisce il recupero funzionale. Se il tutore per il gomito non è posizionato correttamente, non risulta possibile ottenere l'effetto desiderato.

Soprattutto in caso di dolore acuto, è quindi meglio chiedere una consulenza professionale prima di acquistare un tutore per il gomito. Un negozio qualificato potrà rilevare più precisamente le misure necessaria per l'ndividuazione della taglia corretta e potrà assistervi in modo appropriato anche nel servizio post-vendita.

L'acquisto d un tutore per il gomito non è soggetto a prescrizione medica. In presenza di una patologia acuta, può essere comunque utile richiedere la consulenza dello specialista.

Ti stai chiedendo quale sia la differenza tra un tutore ed un'ortesi per il gomito?
Scopri qui la differenza tra un tutore ed un'ortesi.

Il tutore per il gomito viene indossato direttamente a contatto con la pelle e per utilizzi anche prolungati durante qualsiasi attività svolta nell'arco della giornata. Per una questione igienica è quindi importante che il tutore venga lavato regolarmente. Il lavaggio esercita unoltre un effetto positivo sulla rigenerazione del tessuto compressivo: le fibre riacquistano il loro effetto tensivo e garantiscono una prolungata efficacia del tutore nel tempo.

E' preferibile lavare il tutore Bauerfeind a 30° gradi. Al fine di proteggere ulteriormente il tessuto e le sue componenti stabilizzanti, la centrigufa non dovrebbe superare i 500 giri al minuto. Evita anche l'uso di asciugatrici e lascia asciugare il tutore per il gomito all'aria, senza esposizione alla luce diretta del sole.

I tutori per il gomito moderni e di alta qualità - come i tutori Bauerfeind - non solo hanno una funzione stabilizzatrice o di compressione, ma esercitano anche un'azione massaggiante mirata nelle zone più infiammate; favoriscono la propriocezione ed il recupero della mobilità. Questi tutori possono esplicare la loro massima efficacia solo se sono posizionati a diretto contatto con la pelle nelle zone più doloranti e sensibili.

L'uso dei tutori per il gomito sopra gli indumenti è quindi sconsigliato e a volte anche inefficace. Inoltre si potrebbero formare delle pieghe nella stoffa che, a causa dell'azione compressiva del tutore, premono nelle zone già dolorose o sensibili causando ulteriore dolore. Il moderno tessuto compressivo del tutore EpiTrain impedisce inoltre l'accumulo di umidità e calore.Indossando il tutore sopra i vestiti questa azione traspirante, che assicura comfort durante l'utilizzo, risulterebbe compromessa.

Indossare il tutore per il gomito EpiTrain durante la notte è ovviamente possibile, ma non è raccomandato nè efficace. Durante la notte la pelle sensibile del gomito ha la possibilità di rimanere libera. In aggiunta, l'azione compressiva del tutore esplica maggiormente la sua efficacia durante il movimento. La pressione alternata ed il massaggio mirato si attivano solo grazie all'azione di contrazione e rilassamento della muscolatura. Durante il riposo verrebbe quindi a mancare il valore aggiunto che ci può dare il tutore.