Abbiamo fatto del miglioramento della qualità di vita delle persone la nostra missione, e non solo grazie ai nostri prodotti ortopedici di altissima qualità. Abbiamo infatti sviluppato, in collaborazione con Charis Riad, fisioterapista e insegnante di Yoga, alcuni esercizi.

Lo sapevate?
Il dolore può bloccare i movimenti, ma anche il movimento può bloccare il dolore. I seguenti esercizi possono essere eseguiti utilizzando i nostri tutori, in quanto sono stati concepiti specificamente per un utilizzo in movimento!
Consultare il proprio medico per stabilire l’idoneità degli esercizi qui descritti e la frequenza della loro esecuzione.

Come sconfiggere il dolore alle ginocchia

Di particolare importanza sono la corretta posizione del piede e del ginocchio, essendo questi fattori di fondamentale rilievo per la stabilità dell’articolazione del ginocchio! Le gambe sono leggermente divaricate, in corrispondenza delle anche; le dita dei piedi sono distese in avanti. Il peso è distribuito in modo uniforme sul tallone e sull’avampiede. Si agisce poi sull’intera pianta del piede, ottenendo un innalzamento dell’arco longitudinale e un sollevamento del lato interno del piede. L’alluce applica una pressione attiva sul pavimento, senza però far assumere alle dita la posizione ad artiglio! Il ginocchio deve sempre essere leggermente piegato e mai completamente disteso. Quando l’arcata plantare ha una curvatura corretta, la rotula punta automaticamente in direzione del dito medio del piede.

Il movimento è la migliore medicina. E gli esercizi eseguiti con i nostri tutori favoriscono il processo di guarigione.

Il movimento è la migliore medicina: è un principio che vale anche nella maggior parte dei casi di problemi al ginocchio. I tutori sono un ulteriore ausilio. Ed infatti il nostro tutore di ginocchio  GenuTrain esprime al meglio la propria azione benefica soprattutto durante il movimento. GenuTrain stabilizza l’articolazione, allevia il dolore e attiva la muscolatura. In questo modo viene favorita una rigenerazione più rapida e si contribuisce ad una mobilizzazione in maggiore sicurezza.

Esercizio 1: Stabilizzazione con balance board

Posizionati con entrambi i piedi sulla balance board, come descritto a sinistra. Porta le ginocchia in posizione leggermente piegata, con le ginocchia in corrispondenza dei piedi e contrai i muscoli della coscia. Mantieni l’equilibrio.
Dopodiché prova a spostare leggermente il peso in avanti e indietro, a sinistra e a destra.

Esercizio 2: Piegamenti sulle ginocchia con balance board

Esegui un lungo passo posizionando il piede della gamba anteriore al centro della balance board. Posiziona le mani sul ginocchio o sui fianchi; dopodiché solleva il bacino e abbassa la zona del coccige. Ora piega lentamente il ginocchio della gamba posteriore verso il pavimento. Fermati poco prima di toccare il pavimento e distendi nuovamente il ginocchio.
Ripeti lentamente questo esercizio per alcune volte, dopodiché cambia lato.

Esercizio 3: Stabilizzazione con palla da ginnastica

Siediti in posizione diritta sulla palla, con i piedi sul pavimento in posizione leggermente più allargata rispetto alle anche.  Il busto dondola come su un trampolino. Le ginocchia formano un angolo retto. Presta attenzione all’asse ginocchio-piede! Contrai ora i muscoli della coscia, sposta lentamente il peso su un piede, alza l’altro piede e mantieni l’equilibrio in questa posizione. Dopodiché cambia lato.

Esercizio 4: Variante sulla palla da ginnastica

Questo esercizio serve per allenare l’intero apparato muscolare, quindi anche i muscoli addominali e della schiena. Si parte nella medesima posizione iniziale dell’esercizio n. 03. Intreccia le dita delle mani, distendi le braccia in avanti, contrai la muscolatura del pavimento pelvico e spostati in avanti a piccoli passi, lasciandoti al tempo stesso andare all’indietro, fino ad appoggiarti sulla schiena. Aiutati con la cintura scapolare, solleva il bacino e mantieni l’equilibrio in questa posizione. Per “tornare indietro”, contrai i muscoli addominali e del pavimento pelvico e ritorna alla posizione seduta diritta, tenendo le braccia completamente distese in avanti.

Esercizio 5: “Il guerriero”

Divarica bene le gambe. Il piede posteriore è ruotato verso l’esterno di 90°, mentre quello anteriore viene caricato sul bordo esterno. Ora distendi la gamba posteriore e porta il ginocchio anteriore a formare un angolo retto spostando i fianchi. Distendi le braccia lateralmente in posizione orizzontale, senza sollevare le spalle. Respira in modo uniforme e profondo utilizzando l’addome e lascia che le punte delle dita dei piedi si allunghino ad ogni respiro.
Come variante puoi piegare l’avambraccio sinistro, come se dovessi tendere un arco. Non scordarti di cambiare lato.

Esercizio 6: Angolo laterale disteso

Partendo dalla posizione del guerriero sopra illustrata, appoggia il gomito destro sul ginocchio destro. Distendi ora il braccio sinistro in alto sopra la testa, fino a quando l’intero lato sinistro del corpo è ben disteso. Anche in questo caso la forza necessaria viene dai fianchi.
Mantieni questa posizione per il tempo di alcuni respiri lenti. Cambia lato.

Il movimento è la migliore medicina: è un principio che vale anche nella maggior parte dei casi di problemi al ginocchio. I tutori in questo caso sono un supporto importante. I nostri tutori di ginocchio GenuTrain sviluppano infatti la propria azione benefica soprattutto durante il movimento. Stabilizzano l’articolazione, alleviano il dolore e attivano la muscolatura. In questo modo si favorisce un recupero funzionale più rapido e si contribuisce ad una mobilizzazione in maggiore sicurezza.

TROVA RIVENDITORE

Chiedi consiglio in negozio!
Trova subito il rivenditore più vicino a te.