Artrosi al ginocchio
tutto quello che c'è da sapere

Le superfici articolari dell'articolazione del ginocchio sono coperte da uno strato di cartilagine. Quando questo strato inizia progressivamente ad usurarsi, si parla di artrosi del ginocchio. I medici identificano anche con il termine gonartrosi questo fenomeno dell'usura articolare. La gonartrosi è una delle conseguenze più frequenti dell'usura delle articolazioni. A causa del danneggiamento della cartilagine del ginocchio, la pressione sull'osso sottostante aumenta. Per compensare questo aumento di pressione, la superficie articolare si amplia a livello dei bordi. Questo rende meno mobile l'articolazione del ginocchio e aumenta il danno alla cartilagine. Le ossa si avvicinano progressivamente tra loro e lo spazio tra le articolazioni si restringe. Nelle fasi successive, quando le ossa si trovano completamente sovrapposte una all'altra senza alcuna protezione e lo spazio articolare è praticamente scomparso, il ginocchio diventa immobile e rigido.

 

L'artrosi del ginocchio è una condizione che progredisce lentamente. Ecco perché le persone che ne soffrono inizialmente non sentono nessun dolore o restrizione. Pertanto, l'artrosi del ginocchio rimane spesso a lungo inosservata. Uno dei primi sintomi dopo lunghi periodi di riposo è che le ginocchia fanno male e si avverte uno scricchiolio durante il movimento. Con il tempo, ogni sforzo sull'articolazione causerà forti dolori ed è questo il momento in cui di solito si consulta lo specialista. Attraverso una radiografia il medico potrà controllare la distanza tra le superfici articolari, nonché le caratteristiche delle superfici stesse e del tessuto cartilagineo.

 

Nei casi di "gonartrosi primaria" non è possibile individuare le cause della malattia. Gli scienziati presumono che ci sia una predisposizione ereditaria. Tuttavia, le ragioni esatte sono ancora oggetto di studio. Quando fattori esterni causano l'usura della cartilagine del ginocchio, si parla di "gonartrosi secondaria". Se il ginocchio è sottoposto a forti sollecitazioni o a stress meccanici inappropriati, il risultato può essere l'osteoartrite. Questo è il motivo per cui l'artrosi del ginocchio è più comune tra quelle figure professionali che sforzano molto l'articolazione del ginocchio e tra gli atleti. L'obesità, così come la mancanza di esercizio fisico, possono anche favorire lo sviluppo dell'artrosi. Un disallineamento delle gambe infine può causare un'usura unilaterale. La posizione delle ginocchia a X, per esempio, determina un'artrosi al lato esterno del ginocchio (osteoartrite in valgo); invece in caso di gambe arcuate si può verificare l'osteoartrite dell'interno del ginocchio (osteoartrite in varo).

I danni già esistenti alla cartilagine non possono essere cancellati. Lo scopo del trattamento è quindi quello di ritardare il progredire della patologia, di alleviare il dolore e, così facendo, di migliorare la qualità della vita delle persone che ne soffrono. Un aspetto importante del trattamento è la fisioterapia, perché il movimento rappresenta un metodo collaudato per la riduzione del dolore. Tuttavia, molti pazienti tengono le ginocchia a riposo perché il dolore aumenta con lo sforzo. Come uscire quindi da questo circolo vizioso? La risposta è proprio quella di indossare un tutore o una ginocchiera stabilizzante durante l'attività. Questo si basa sul principio che i tutori o le ortesi per l'artrosi del ginocchio distribuiscono delicatamente la pressione sull'articolazione e quindi riducono notevolmente il dolore. Uno stile di vita attivo e sano, abbinato ad una dieta appropriata, può ritardare la  necessità di un intervento chirurgico.

Test di auto-valutazione: soffri di artrosi al ginocchio?

Se non sei sicuri di soffrire di artrosi al ginocchio, il nostro test di auto-valutazione ti potrà fornire una prima indicazione. Tuttavia, è necessario richiedere la consulenza di uno specialista per ottenere una diagnosi più precisa e affidabile.

 

Fai il tuo test di valutazione

Artrosi del ginocchio

Come Gianna si è rimessa in gioco nonostante l'artrosi

Gianna soffre di gonartrosi e per molti anni ha sottovalutato i primi segnali della sua artrosi al ginocchio. Alla fine una caduta dolorosa l'ha fatta risvegliare. Ora fa di tutto per rimanere attiva e per godersi la vita.   

Scopri di più su Gianna e sulla sua storia

Artrosi al ginocchio: cosa si può fare dopo la diagnosi?

Sia nel caso in cui ti sia appena stata diagnostica una gonartrosi, sia nel caso in cui tu ne sia a conoscenza da un pò di tempo, visita la nostra sezione dedicata ai consigli per trovare le opzioni di trattamento, le esperienze dei pazienti e le informazioni sui nostri prodotti. Ti aiuteremo a scegliere la ginocchiera per la gonartrosi più indicata a te e a mantenere sotto controllo il dolore.


Vai alla sezione consigli

Il concetto base della terapia conservativa della gonartrosi è molto esercizio fisico, poco stress.


Prof. Dr. med. Stefan Sell
Direttore Medico del Centro di Schwarzwald

Quando l'allenamento
diventa il tuo allenamento

Scarica Bauerfeind Therapy App sviluppata da medici ed esperti del settore e ottieni un programma di formazione personalizzato in base alla tua ginocchiera e alla tua diagnosi. Del resto sai che l'esercizio fisico è assolutamente indispensabile in caso di artrosi del ginocchio!
Scarica l'app gratuita

TROVA RIVENDITORE

Chiedi consiglio in negozio!
Trova subito il rivenditore più vicino a te.

Bauerfeind.
Il mio trattamento per la gonartrosi