Elevata richiesta di prodotti Bauerfeind a Pyeongchang

Giochi Olimpici Invernali 2018

Inumeri dei Giochi Olimpici Invernali parlano da soli: i prodotti Bauerfeind sono stati utilizzati da circa 500 atleti provenienti da 51 Paesi dall’1 al 25 febbraio. I bendaggi, le ortesi, le calze compressive ed i plantari Bauerfeind sono stati di aiuto in oltre 900 situazioni. Gli atleti hanno richiesto i prodotti in presenza di infortuni gravi, in caso di riacutizzazione di un vecchio problema o in presenza di eccessivo affaticamento. I supporti e le ortesi per il ginocchio sono stati quelli più richiesti in assoluto.

Più di 5.000 referenze sono state inviate ai policlinici presenti nei due Villaggi Olimpici prima dell’inizio dei Giochi, in modo da assicurare che i prodotti fossero disponibili in tutte le taglie per l’intero periodo. I casi trattati hanno coinvolto un’ampia varietà di infortuni tipici da sport: stiramenti, distorsioni, contusioni, rotture di legamenti e fratture. “Circa il 30%dei prodotti richiesti sono stati bendaggi e ortesi per il ginocchio” spiega Jörg Ritzerfeld, Project Manager dei Giochi Olimpici e Senior Manager per la Divisione Sport di Bauerfeind.

Atleti di tutte e 15 le discipline hanno chiesto il supporto di Bauerfeind, a partire dall’hockey sul ghiaccio e poi ancora lo sci freestyle, lo snowboard e lo sci alpino. Proprio come a Sochi nel 2014, molti infortuni si sono verificati in relazione alle discipline olimpiche più giovani. Le cadute su piste in pendenza, nell’halfpipe o nel corso dello slopestyle sono avvenute quotidianamente nel Bokwang Phoenix Park, dove si sono svolte le gare di sci e di snowboard freestyle. Circa 80 sciatori di freestyle, ski cross racer e snowboarder hanno richiesto il supporto medico dello staff Bauerfeind, nella maggior parte dei casi per problemi legati a ginocchia, schiena, mani e spalle. Le lesioni trattate comprendevano rotture di legamenti crociati e legamenti laterali, lesioni nella zona della colonna lombare, lussazioni di spalla e fratture alle mani. </ P>
<p> Melf Sönnichsen, project manager delle Olimpiadi e Responsabile Marketing Sport in Bauerfeind, è molto soddisfatto del servizio fornito dall'azienda e spiega: "I nostri tecnici hanno conquistato la fiducia degli atleti grazie alla professionalità del loro supporto quotidiano. Questa combinazione tra competenza tecnica e prodotti altamente efficaci "made in Germany", ci ha consentito di raggiungere il nostro obiettivo "olimpico", anche per il 2018: atleti soddisfatti che hanno potuto continuare a gareggiare grazie all’aiuto dei nostri prodotti e partner felici che si sono affidati a noi con fiducia. La nostra partnership con i rappresentanti del Comitato Internazionale Olimpico e del Comitato Organizzatore Pyeongchang, per conto dei quali abbiamo dato assistenza agli atleti, è stata molto efficace fin dall'inizio, al servizio degli atleti di tutto il mondo".

Back